Nuovo misuratore di portata plug & play Endress+Hauser Picomag

Nel settore delle misure di processo e dell’automazione industriale si registra una sempre maggiore richiesta di misuratori di portata semplici, affidabili, esenti da manutenzione e in formato tascabile. Il nuovo Picomag di Endress +Hauser soddisfa tutte queste esigenze senza scendere a compromessi. Oltre a rilevare la portata dei liquidi conducibili, permette di misurarne anche la temperatura. Picomag garantisce inoltre una rapida messa in servizio mediante Bluetooth e con l’apposita app SmartBlue e un’integrazione ottimale nei sistemi grazie alla tecnologia IO-Link.

Picomag può essere installato in qualsiasi tubo fino a 50 millimetri (2″) di diametro, anche in spazi angusti. Si può scegliere tra varie connessioni al processo, ad esempio filettatura NPT, filettatura R, filettatura interna, Tri-Clamp o Victaulic. La soluzione è pensata per applicazioni che richiedono un’elevata ripetibilità (±0,2% v.f.s.) e, quindi, valori di misura affidabili, ad esempio per ottenere misure corrette della portata o per ridurre i consumi energetici nel comparto delle utility.

L’ampio display intuitivo permette di leggere velocemente i valori di portata, di temperatura e del totalizzatore. Gli errori di funzionamento (riempimento parziale del tubo o superamento del limite di temperatura) vengono visualizzati con simboli diagnostici conformi alle raccomandazioni NAMUR NE 107. Lo schermo ruota automaticamente in base alla posizione di installazione, per favorire una visibilità ottimale. Infine, ma non meno importante, per richiamare e monitorare i parametri di configurazione è sufficiente “bussare” sul display con le nocche.

La connessione Bluetooth consente di eseguire la configurazione senza cavi e di richiamare i dati entro una distanza di 10 metri anche in luoghi di installazione di difficile accesso. L’app gratuita Endress+Hauser SmartBlue per iOS e Android offre la possibilità di utilizzare tutte le funzioni diagnostiche dello strumento in modo immediato.

Un’altra caratteristica primaria è la trasmissione digitale dei dati a sistemi di controllo dei processi attraverso la tecnologia IO-Link. Questo standard di comunicazione può essere impiegato con unità con bus di campo tradizionali, offrendo quindi la massima versatilità di implementazione nelle infrastrutture preesistenti. Il master IO-Link mette a disposizione l’accesso ai dati direttamente dalla sala di controllo. Tra gli altri vantaggi si ricorda il trasferimento automatico dei parametri in seguito alla sostituzione dello strumento e l’intuitività di collegamento rispetto ai metodi di tradizionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here