La saldatura degli acciai austenitici

Parlare di acciaio significa poco. Anche parlare di “inossidabile” o “inox” è poco significativo, visto che sotto la definizione di “inossidabile” si raccolgono innumerevoli leghe di acciaio ad alto tenore di cromo, ciascuna con proprie peculiarità metallurgiche e quindi con diverso comportamento alla lavorazione in generale e alla saldatura in particolare. Approfondiamo il tema della saldatura di quelli che sono gli acciai inox per antonomasia, ossia gli acciai inox austenitici.

Se attualmente gli acciai inossidabili si prendono una buona fetta del mercato degli acciai “tecnici”, indubbiamente gli inossidabili austenitici sono quelli che si prendono la maggior parte di quella fetta, grazie a un mix di prestazioni meccaniche e resistenza alle aggressioni ambientali praticamente uniche. Infatti gli inossidabili austenitici non solo sono quelli che presentano le migliori caratteristiche di resistenza alla corrosione, ma sono altresì gli unici acciai inossidabili che possano essere utilizzati in ambito criogenico: anzi, relativamente alla tenacità e alla duttilità in ambito criogenico le loro prestazioni sono uniche anche rispetto ai tradizionali acciai al carbonio.

L’articolo prosegue all’interno dello sfogliabile, da pagina 50: https://goo.gl/PVLm7M.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here