Cobalt 3D, lo scanner non-contact di nuova generazione

Nasce una nuova classe di sensori automatizzati per la metrologia che garantisce misurazioni sofisticate e riduzione dei costi: il nuovo CAM2 Cobalt 3D Imager, con processore integrato, cattura ed elabora milioni di punti 3D in pochi secondi. Risultato: ottimizzazione del lavoro e risparmio economico per i produttori.

Ci sono settori in cui è essenziale disporre di misurazioni rapide, precise e affidabili. Anche perché spesso non sono in gioco soltanto interessi economici, ma ne va della nostra sicurezza: pensiamo ad esempio all’ispezione dei pannelli di ali e fusoliere nel comparto aerospaziale, al controllo di parti di telaio e sospensioni in quello automobilistico, o di pezzi fusi e lavorati in ambito meccanico, metallurgico e dell’assemblaggio, in cui ogni imperfezione, anche minima, può fare la differenza.

Continua a leggere l’articolo all’interno dello sfogliabile, da pagina 58: http://pixelbook.tecnichenuove.com/newsstand/utensilieattrezzature/viewer/bdf740a6dbe55debaab6f7cebcd7a4e1.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here