Sicilia: un Patto per lo sviluppo

Un Patto per lo sviluppo in grado di rilanciare l’economia siciliana. Questa la proposta di 14 associazioni di categoria del territorio presentata nel corso di un incontro con il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, tenutosi presso la sede locale di Unioncamere.

Agci, Casartigiani, Cia, Claai, Cna, Confagricoltura, Confapi, Confartigianato, Coldiretti, Confcommercio, Confcooperative, Confesercenti, Confindustria Sicilia e Legacoop hanno dunque esposto al Governatore un progetto molto preciso per individuare alcune possibili vie in materia di razionalizzazione e accelerazione sulla spesa dei fondi europei, agevolazioni per l’accesso al credito, sblocco dei pagamenti della Pubblica Amministrazione e riqualificazione del patrimonio edilizio.

Le imprese hanno inoltre sottolineato i problemi del precariato e del sostegno alle realtà dell’Isola. «La misura è colma e le imprese hanno bisogno di certezze sul futuro – ha dichiarato Filippo Ribisi, coordinatore del Tavolo permanente -. Da qui è nata l’idea di fare fronte comune e far sentire la nostra voce alla Regione. A partire dai 5 miliardi di euro di crediti che le imprese private aspettano ancora dalla pubblica amministrazione. Chiediamo che la Regione sblocchi subito almeno i primi 2 miliardi in modo da iniziare a saldare il debito, immettere liquidità nel sistema delle imprese».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here